martedì 18 febbraio 2014

Tigelle




Le tigelle sono facili e relativamente veloci da preparare. L'uso dello strutto non è per tutti ed ho scovato un'ottima variante :-)

- 500gr di farina 00
- 200 ml di panna da cucina
- 60 ml di latte
- 15 gr di lievito fresco
- 10 gr di sale


Mettere a sciogliere il lievito in un po' di latte tiepido.
Mettete a fontana la farina setacciata e versate nel centro la panna, il lievito e un po' di latte.
Lavorate l'impasto, aggiungete il sale e il restante latte sino ad ottenere una palla liscia ed elastica.
Mettete in una terrina coperta con un canovaccio e lasciar riposare per un paio d'ore.
Stendere la pasta non troppo sottilmente e ricavarne dei dischi con una ciotolina , nel frattempo scaldare una padella antiaderente sino a quando è bollente  (io solitamente non aggiungo olio) e cuocere le tigelle da ambo le parti non troppo a lungo o diventeranno secche e gommose.
Consiglio : prima di girarle attendere che si stacchino da sole dal fondo.
Potete mangiarle calde con salumi, crema di formaggi, carne trita rosolata con pomodoro, mousse di funghi ecc.ecc.
Durano un paio di giorni tranquillamente morbide e fragranti.
Buon appetito

giovedì 13 febbraio 2014

Soggettiva-mente: MAISONS DU MONDE

Un nuovo blog di opinioni e pareri su vari negozi e servizi :-)





Soggettiva-mente: MAISONS DU MONDE: Oggi voglio parlarvi di Maisons du Monde. Sono andata a visitare uno di questi punti vendita e sono rimasta piacevolmente colpita dalla me...

Un caffè speciale

Vi capita mai di acquistare il solito caffè e di scoprire che fa schiff, oppure ha un retrogusto diverso? Che fate? Lo buttate, lo riciclate?




Io ho trovato il modo di renderlo "speciale". Tutto è nato per non buttare via del caffè decaffeinato dal sapore quasi nullo. Adoro le spezie ed ho pensato : perchè non creare la mia miscela personale?Avevo della cannella, cardamomo, chiodi di garofano, anice stellato e pepe rosa. Le quantità variano in base ai gusti personali ma mi sento di raccomandare l'uso moderato di cardamomo e chiodi di garofano. In un bel mortaio ho pestato bene il tutto ,unito come tocco finale del cacao amaro ed il caffe e messo tutto in un bel barattolo a chiusura ermetica.Se decidete per un barattolo di vetro vi consiglio di tenerlo all'ombra o almeno non alla luce diretta del sole o il prodotto si deteriorerà in fretta. Da caffè "sciapo" a caffè speciale e richiestissimo! ^^
Naturalmente data la miscela si consiglia l'uso della moka.

sabato 8 febbraio 2014

Delizia di Pere e Mascarpone

Ieri ho guardato quelle povere pere e mi son chiesta cosa potevo farne?
In casa le mangia solamente mio figlio, quando gli pare, e le poverette stavano ad appassire sole e ignorate.
Ho scovato nei vari libri avuti in eredità dalla nonna una ricetta che ho riadattato per loro :-)


Ingredienti per la base :

- 150 gr di zucchero
- 150 gr di farina
- 3 uova
-1 pera a pezzetti
- 1 pera a fettine sottili
- la buccia grattugiata di mezzo limone
- 1 bustina di lievito per dolci.

Ingredienti per la crema :
- 2 tuorli
- 70 gr di zucchero
- 30 gr di farina 
-250 ml di latte
- la buccia grattugiata di mezzo limone
- 250gr di mascarpone


Mescolare le uova, lo zucchero,la farina, il lievito per dolci, la scorza di limone e 1 pera a pezzetti piccoli. Versare il composto in una teglia rettangolare foderata di carta forno livellandolo bene e mettere in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti fino quando non prenderà colore ( in base a come cuoce il vostro forno). Tagliare una pera a fettine sottili e disporle su una teglia foderata di carta forno cospargendo con 2 cucchiai di zucchero di canna. Cuocere in forno con il dolce.
Sfornare e lasciare raffreddare.
Mescolare i 2 tuorli con 70 gr di zucchero e poi i 30 gr di farina mescolando bene. Scaldare 250 ml di latte e aggiungere la buccia di limone. Versare il latte piano piano nella crema e mescolare bene di continuo a fiamma bassa sino a quando non sarà densa. Lasciare raffreddare la crema.
Tagliare a metà il dolce raffreddato.
Mescolare la crema con 250 gr di mascarpone sino a quando sarà liscia ed omogenea, costruire il dolce partendo con uno strato di pasta poi la crema, ancora pasta, ancora crema ed infine la pera a fettine .
Mettere in frigo per qualche ora prima di servire.